Podcast metaverso

Quando un podcast ti aiuta a capire

Read Time:1 Minute, 16 Second

Il podcast Verso il Metaverso entra nel vivo.

Il laboratorio di Algoritmo Umano, per iniziare il viaggio verso il metaverso non poteva non partire da lì. Da cosa? Da quello che il metaverso può rappresentare per le aziende. Ecco perché il podcast di Francesco Facchini, #VersoilMetaverso, ha dedicato una puntata a Marco Zanuttini, amministratore delegato di Techstar. Cosa faccia Techstar lo puoi scoprire qui, mentre se vuoi scoprire cosa ci ha detto Zanuttini devi andare sulla tua piattaforma podcast e ascoltare la prima puntata del nostro viaggio.

Per capire ci vuole un podcast

Francesco ha deciso di usare lo strumento podcast per andare verso il metaverso e scoprire questo mondo. Mettendo in fila le cose, chiarendo le definizioni, smascherando le bufale, innalzando le cose vere. Vuole scoprire cosa succederà alle persone, al lavoro, all’economia, alla comunicazione, ai contenuti e al web su questa strada che parte dal nostro amico smartphone e arriva fino lì. Insomma, Francesco ha deciso che per capire ci vuole un podcast.

Le aziende prima devono conoscere, poi agire

Il podcast Verso il Metaverso, in questa prima puntata vera e propria, parla di metaverso e aziende. Con Zanuttini e grazie a Zanuttini, Francesco è riuscito a rendere più chiaro il percorso di chi vuol fare business nel metaverso. Senti la puntata per chiarirti le idee su quello che la tua società potrà fare davvero nel metaverso e su quello che la tua società deve tentare di non fare ora. Per non sbagliare.

Leggi anche

Verso il Metaverso, capiamoci qualcosa

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Live chat Previous post Live chat: uno strumento per parlarsi
a white and black text board Next post Social: cosa ti insegna la vicenda Twitter-Musk