Intelligenza Artificiale

Il Guardian ne ha fatta una delle sue ed è entrato nella storia Lo scorso 8 settembre, il quotidiano britannico, ha editato il primo articolo, nella sua edizione online, scritto dall’intelligenza artificiale. A firmarlo il computer GPT-3, a cui è stato dato un preciso ordine di servizio redazionale. Il giornalista elettronico ha eseguito l’ordine in pochi minuti e ha prodotto 8 differenti articoli che, secondo quanto stabilito precedentemente, avevano tutti la lunghezza esatta di 500 parole. Ecco tutti i retroscena della storica operazione. Non abbiate paura L’ordine di servizio dato a GPT-3 era chiaro: “Per favore scrivi un editoriale attorno…

Lo scorso 8 settembre, il quotidiano britannico, ha editato il primo articolo, nella sua edizione online, scritto dall’intelligenza artificiale. A firmarlo il computer GPT-3, a cui è stato dato un preciso ordine di servizio redazionale. Il giornalista elettronico ha eseguito l’ordine in pochi minuti e ha prodotto 8 differenti articoli che, secondo quanto stabilito precedentemente, avevano tutti la lunghezza esatta di 500 parole. Ecco tutti i retroscena della storica operazione.

Questo contenuto è dedicato ai lettori abbonati ad Algoritmo Umano. Per leggerlo completamente contribuisci al progetto registrandoti a questa piattaforma cliccando qui. cliccando qui. 

Francesco Facchini

Sono il papà di Davide, un giornalista, un mobile content creator, un progettista di nuove comunicazioni e nuovi media, un digitalizzatore delle vite altrui

Similar Posts
Latest Posts from Algoritmo Umano 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *