Giornalismo Usa

Questo prof sta cambiando il giornalismo Usa

Read Time:3 Minute, 54 Second Anthony Adornato, professore di Mobile and Social media journalism a Ithaca College, sta facendo qualcosa di molto importante per il giornalismo e forse per tutti noi. Potrei mettere questo approfondimento in molte categorie di AU, ma preferisco quella degli Algoritmi Umani. Il motivo è semplice ed è riconducibile al fatto che AU ha incontrato una persona speciale. Si tratta di Anthony Adornato, un passato tra media locali della zona di Syracuse e media relations in aziende come Colgate e un presente fatto di insegnamento e di ricerca nel campo dell’interazione tra giornalisti e social media.…

Anthony Adornato, professore di Mobile and Social media journalism a Ithaca College, sta facendo qualcosa di molto importante per il giornalismo e forse per tutti noi.

Potrei mettere questo approfondimento in molte categorie di AU, ma preferisco quella degli Algoritmi Umani. Il motivo è semplice ed è riconducibile al fatto che AU ha incontrato una persona speciale. Si tratta di Anthony Adornato, un passato tra media locali della zona di Syracuse e media relations in aziende come Colgate e un presente fatto di insegnamento e di ricerca nel campo dell’interazione tra giornalisti e social media. Adornato sta realizzando qualcosa di molto importante nel mondo del giornalismo usa e lo sta facendo con le sole armi della sua professionalità, della sua preparazione e del suo stile.

Per leggere interamente questo contenuto sottoscrivi uno degli abbonamenti ad Algoritmo Umano che vanno da AU Friend ad AU Advanced. Vai alla pagina di registrazione, compila i campi richiesti ed entra a far parte del progetto.Vai alla pagina di registrazione, compila i campi richiesti ed entra a far parte del progetto.

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

black screen with code Previous post Algoritmo Umano: Istruzioni per l’uso
apple applications apps cell phone Next post Il 5g non esiste (per il momento)